Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Cristiani nel Medio Oriente inquieto.

Arabesco siriano. Cristiani nel Medio Oriente inquieto

Giuseppe Caffulli
10 novembre 2006
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Arabesco siriano. Cristiani nel Medio Oriente inquieto
Processione mariana, dei cattolici di rito latino, ad Aleppo. (foto I. Vanoni)

La Siria gode oggettivamente di una pessima fama. Nella recente guerra in Medio Oriente che ha contrapposto Israele e Hezbollah libanesi, Damasco è stata ripetutamente chiamata in causa per la sua politica pesantemente antisionista, per il sostegno dato al terrorismo internazionale (Hamas e Jihad in prima battuta) e per le sponde offerte alla politica delirante di Ahmadinejad, che dall’Iran si propone come capofila della rinascita (e della rivincita) musulmana in Medio Oriente.

Sconta poi il peso della ventennale occupazione del Libano e le incrostazioni di un regime autocratico (ma laico) che l’ha portata a schierarsi, negli anni della guerra fredda, su posizioni ben diverse da quelle dell’Occidente.

La Siria è un Paese difficile da decifrare, dove sta crescendo di fatto il peso dell’islam militante. Ma è soprattutto una delle culle del cristianesimo. Città come Aleppo e Damasco vantano vivaci comunità cristiane sia cattoliche sia ortodosse, appartenenti a svariati riti e tradizioni. Il milione e duecentomila cristiani del Paese costituiscono una risorsa per tutta la società siriana. La Custodia di Terra Santa è presente in questa regione (che richiama in maniera speciale la predicazione paolina) con parrocchie, opere sociali e santuari da oltre 700 anni. Un impegno al servizio dell’evangelizzazione e del dialogo (con le Chiese sorelle e con l’islam) che si inserisce in un tessuto ecclesiale variegato, ricco e dinamico. Ed è questo aspetto della società siriana che oggi val la pena sottolineare con forza.

(La versione integrale del dossier occupa le 16 pagine centrali
dell’edizione di
Terrasanta su carta)

Abbonamenti

Il periodico Terrasanta è per chi vuole approfondire gli aspetti culturali e spirituali della Terra Santa.
Offre articoli su Bibbia, attualità, ecumenismo, archeologia, cultura e dialogo tra le religioni.

Per ricevere il periodico (6 numeri l’anno) la quota d’abbonamento è di 28,00 euro. Disponibile, a 20,00 euro, anche in versione pdf.

Maggiori informazioni
Un saggio di Terrasanta

Vuoi farti un’idea del nostro bimestrale?
Ti mettiamo a disposizione un numero del 2020.
Buona lettura!

Sfoglia il numero
L'indice delle annate

Ai nostri abbonati e lettori più assidui potrà tornare utile l’indice generale della nuova serie di Terrasanta dal 2006 al 2020.

Il file consente di cercare gli articoli, gli autori e i temi che vi interessano di più ed individuare i numeri e le pagine in cui sono stati pubblicati.

Consulta l'indice
Benediciamo il Signore

Benediciamo il Signore

Preghiere per la mensa
La cucina come una volta
Anna Maria Foli

La cucina come una volta

Storie, segreti e antiche ricette da monasteri e conventi
La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

Verso nuovi modelli per la scuola delle competenze
Un nome e un futuro
Firas Lutfi

Un nome e un futuro

La risposta francescana al dramma siriano dei "bambini senza identità"