Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Attualità

Benedetto XVI: «Il Signore susciti operatori di pace!»
Città del Vaticano, 21/05/2007

Benedetto XVI: «Il Signore susciti operatori di pace!»

Ieri mattina, in piazza San Pietro, al termine della preghiera pasquale del Regina Caeli con i fedeli, Benedetto XVI è tornato a chiedere pace per il Medio Oriente. Il Papa ha fatto particolare riferimento alle notizie che nei giorni precedenti sono giunte dalla Striscia di Gaza, dove le fazioni armate palestinesi di Hamas e Fatah hanno rotto la tregua e ripreso a uccidersi. Così come continuano i lanci di razzi Qassam sulla città israeliana di Sderot a cui Israele risponde con interventi dell'aviazione. Ratzinger si è detto sgomento e ha chiesto, in nome di Dio, che si ponga fine alla violenza.

Silvestrini: La mia Terra Santa tra speranze e fallimenti
Roma, 19/05/2007

Silvestrini: La mia Terra Santa tra speranze e fallimenti

Testimone di eventi cruciali della storia del Medio Oriente, pellegrino ai Luoghi Santi con Paolo VI e Giovanni Paolo II, il cardinale Achille Silvestrini, prefetto emerito della Congregazione per le Chiese orientali, non ha mai smesso di seguire con passione le vicende legate alla Terra Santa. Diplomatico di lungo corso, il card. Silvestrini offre in un'intervista che appare sul numero di maggio-giugno del bimestrale Terrasanta, la sua lettura degli sforzi per il dialogo e le speranze di pace in Medio Oriente. Eccovi una sintesi del colloquio.

Gerusalemme, 17/05/2007

Microcredito per frenare l’esodo

Le esperienze di microcredito si diffondono anche in Medio Oriente. A Gerusalemme opera la San Miniato Foundation, che finanzia piccole realtà artigianali con lo scopo di contribuire a frenare l'esodo dei cristiani dalla Terra Santa.

Quale status per Gerusalemme?
Firenze, 16/05/2007

Quale status per Gerusalemme?

Il Jerusalem Day (la commemorazione della fine della Guerra dei sei giorni, con la «riunificazione» di Gerusalemme, ha scatenato - ed era inevitabile - una ridda di polemiche. Gerusalemme, considerata da Israele capitale unica e indivisibile, è ugualmente rivendicata dai palestinesi. Pochi, in questo ping pong politico, considerano la centralità della città anche per un miliardo di cristiani nel mondo. A Gerusalemme sorgono i più importanti santuari cristiani. Per questa ragione la Santa Sede si è sempre adoperata per garantire alla città uno statuto garantito dal diritto internazionale, il solo capace di affrancarla dalle dispute politiche permettendo libero accesso ai Luoghi santi per tutte le religioni. Ce ne parla lo storico Paolo Pieraccini.

Alle radici dell’islam. Un dossier del bimestrale<i> Terrasanta</i>
Milano, 15/05/2007

Alle radici dell’islam. Un dossier del bimestrale Terrasanta

Il massiccio fenomeno delle migrazioni ha imposto a tutti noi di prestare nuova attenzione all'islam. E così fanno di nuovo capolino i problemi e i timori che per lungo tempo hanno caratterizzato i rapporti tra mondo cristiano e mondo musulmano.
Il primo passo da compiere è mettere da parte la diffidenza e i pregiudizi derivanti dalla storia passata per considerare la viva realtà di coloro che si professano musulmani. Proprio per questo Terrasanta di maggio-giugno dedica all'islam il dossier centrale, curato da Paolo Branca, arabista e islamologo dell'Università Cattolica di Milano.

Amman, 14/05/2007

Il governo giordano revoca il riconoscimento a Teofilo III

Una nuova tegola si abbatte sul patriarcato greco-ortodosso di Gerusalemme. Il governo di Amman ha ritirato il decreto di riconoscimento all'elezione di Teofilo III, avvenuta nel 2005. La causa? La mancata presentazione di un censimento delle proprietà della Chiesa. Reazioni da parte del governo di Atene, che sostiene la causa del patriarcato greco-ortodosso.

Roma, 12/05/2007

Naguib: «L’Occidente capisca i cristiani in Medio Oriente»

Nostra intervista a mons. Antonios Naguib, patriarca copto-cattolico di Alessandria d'Egitto. A capo di un piccolo popolo di 250 mila fedeli (su circa 9 milioni di credenti in Cristo), Naguib ci parla della situazione dei cristiani in Egitto, paragonandola a quella di «qualsiasi altra minoranza del mondo». «Dal punto di vista economico - dice - anche i cristiani hanno difficoltà a trovare lavoro, perché la situazione socio-economica del Paese è difficile. Sul versante politico, la partecipazione dei cristiani alla vita delle istituzioni è limitata. Dal punto di vista religioso, in generale godiamo di libertà di culto, ma subiamo delle limitazioni».

Cattolici filippini in Israele. Parla il cappellano
Gerusalemme, 11/05/2007

Cattolici filippini in Israele. Parla il cappellano

In Israele i cattolici filippini praticanti sono alcune migliaia, suddivisi in sei comunità sparse tra Tel Aviv, Gerusalemme e Haifa. Il patriarca latino, alcuni anni fa, li ha affidati alle cure di un loro connazionale, il francescano Angel Beda Ison, che ha nominato responsabile della cappellania. Il suo è un lavoro prezioso e discreto quanto quello di un parroco. Ve lo raccontiamo. 

L’olio di Taybeh arde nel duomo di Firenze
Firenze, 08/05/2007

L’olio di Taybeh arde nel duomo di Firenze

All'ombra della cupola del Brunelleschi, sull'altare del duomo di Firenze, c'è una piccola lampada a forma di colomba. Viene da Taybeh, villaggio palestinese interamente cristiano. Come questa luce sia arrivata in Centro Italia è una lunga storia, che comincia dall'olio di oliva, elemento che accomuna la Toscana e la Terra Santa.
Taybeh, l'antica Efraim (in aramaico «la fertile»), si trova a una ventina di chilometri da Gerusalemme. Da alcuni anni, grazie all'associazione Coltiviamo la pace, c'è un gemellaggio che lega l'arcidiocesi di Firenze ai cristiani di Taybeh. Vi raccontiamo come è nato.

Gerusalemme, 08/05/2007

Nuove accuse di tortura ai servizi segreti israeliani

Due note organizzazioni israeliane per la tutela dei diritti umani hanno pubblicato nei giorni scorsi un rapporto che raccoglie le testimonianze di decine di detenuti palestinesi. Essi raccontano di essere stati maltrattati e torturati dai servizi segreti di Israele. Per il ministero della Giustizia israeliano le testimonianze sono inattendibili e non verificabili.

Milano, 04/05/2007

Turchia, la preoccupazione del Consiglio ecumenico delle Chiese

Dopo l'omicidio, il 18 aprile scorso, di tre cristiani laici, dipendenti della casa editrice protestante Zirve, il segretario generale del Consiglio ecumenico delle Chiese ha scritto all'ambasciatore turco presso la sede ginevrina delle Nazioni Unite per esprimere la sua preoccupazione. La lettera del pastore Samuel Kobia usa toni franchi e chiede al governo turco di condannare le violenze contro le minoranze non solo a parole ma con azioni concrete. Kobia cita anche notizie di complotti per uccidere il patriarca ecumenico Bartolomeo I e il patriarca armeno Mesrob II. L'auspicio del Consiglio ecumenico delle Chiese è che la Turchia voglia voltare pagina e dare maggiori garanzie ai legittimi diritti delle minoranze.

Delitto d’onore. Anche in Giordania
Milano, 02/05/2007

Delitto d’onore. Anche in Giordania

Anche in Giordania, come in altre parti del mondo, i delitti d'onore sono socialmente accettati e legalmente sanzionati con pene lievi. Dall'inizio del 2007 si contano già quattro omicidi compiuti all'interno dei clan parentali. Solo l'anno scorso circa 15-20 donne sono state accoltellate, picchiate o strangolate fino a morire, colpite da un membro della loro famiglia. Gli assassini in alcuni casi erano le madri o le sorelle delle vittime. Chi uccide una parente per proteggere l'onore della famiglia viene punito con una breve detenzione. Se non c'è di mezzo l'onore per l'omicidio premeditato è prevista anche la pena di morte.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Acque di Sopra e Acque di Sotto

Acque di Sopra e Acque di Sotto

Letture e interpretazioni di testi sacri
Finalmente libera!
Asia Naurīn Bibi, Anne-Isabelle Tollet

Finalmente libera!

I bambini non perdonano
Vanessa Niri

I bambini non perdonano

Che fine ha fatto l’infanzia al tempo del coronavirus?
Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici
Fabio Pizzul

Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici

La democrazia dopo il Covid-19