Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Donarsi a Dio per sempre ai tempi del Covid

Christian Media Center
13 ottobre 2020
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile

Domenica 11 ottobre a Gerusalemme si è svolto il rito della professione solenne di sedici frati provenienti da nove Paesi diversi. I giovani religiosi si sono impegnati con Dio a vivere fino alla morte in obbedienza, senza niente di proprio e in castità dentro l'Ordine francescano.


Originari di Brasile, Colombia, Congo Brazaville, Congo Kinshasa, Italia, Messico, Perù, Siria, Sud Africa, i sedici francescani – che trascorrono alcuni anni a Gerusalemme per gli studi teologici nel seminario della Custodia di Terra Santa – hanno consegnato nelle mani del padre Custode, fra Francesco Patton, il loro voto a Dio. La celebrazione si è svolta nella chiesa di San Salvatore a Gerusalemme, a porte chiuse, a causa della pandemia di coronavirus e del lockdown in corso in Israele. Da tutto il mondo parenti e amici dei professi solenni hanno potuto seguire la Messa in diretta streaming.

Clicca qui per una cronaca più dettagliata della celebrazione.

Articoli correlati

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Benediciamo il Signore

Benediciamo il Signore

Preghiere per la mensa
La cucina come una volta
Anna Maria Foli

La cucina come una volta

Storie, segreti e antiche ricette da monasteri e conventi
La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

La didattica dell’IRC tra scuola e Istituti Superiori di Scienze Religiose

Verso nuovi modelli per la scuola delle competenze
Un nome e un futuro
Firas Lutfi

Un nome e un futuro

La risposta francescana al dramma siriano dei "bambini senza identità"