Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.

Riflessioni di un papa emerito sul rapporto ebrei-cristiani

Terrasanta.net
23 maggio 2019
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Riflessioni di un papa emerito sul rapporto ebrei-cristiani

Da un dibattuto saggio teologico del papa emerito Benedetto XVI è sorta una nuova occasione di dialogo tra teologi cattolici e rabbini. Questo libro raccoglie una serie di documenti sul tema, a partire dal concilio Vaticano II.


Nel suo numero di luglio-agosto 2018, la rivista Communio pubblicò un saggio, scritto nel 2017 dal papa emerito Benedetto XVI e intitolato Grazia e chiamata senza pentimento. Nella sua veste di teologo, Joseph Ratzinger vi proponeva alcune riflessioni, inizialmente destinate agli organismi della Santa Sede impegnati sul versante ecumenico e interreligioso. Il focus del contributo teologico è il numero 4 della dichiarazione conciliare Nostra aetate dedicato al rapporto tra la Chiesa cattolica e gli ebrei. Il saggio tocca vari aspetti e ha creato dibattito e critiche da parte di teologi cattolici (soprattutto tedeschi) e di rabbini, che hanno considerato l’intervento ratzingeriano un passo indietro.

Due passaggi, più di altri, nel primo intervento di Benedetto XVI hanno creato dibattito: l’affermazione che una teologia della sostituzione (della Chiesa al popolo ebraico nell’Alleanza con Dio) non sia mai stata elaborata in ambito cattolico (e dunque l’antisemitismo che per secoli ha avvelenato i rapporti tra cristiani ed ebrei non poggia su fondamenti teorici saldi); il ragionamento intorno al moderno Stato di Israele, che per Ratzinger non può essere letto come adempimento delle promesse di Dio agli israeliti.

A dar voce alle obiezioni da parte ebraica fu soprattutto il rabbino capo di Vienna Arie Folger che scrisse a sua volta un articolo ed avviò un breve carteggio con il papa emerito. I loro testi vengono ora raccolti in questo volume a cura di Elio Guerrero.

Attribuisce maggior valore al libro, altrimenti esile come prodotto editoriale, la presenza di una sezione con testi ecclesiali e rabbinici elaborati nell’ultimo mezzo secolo. Tra questi segnaliamo un documento ancora poco noto ai non addetti ai lavori: la dichiarazione Tra Gerusalemme e Roma. Riflessioni a cinquant’anni da Nostra aetate, elaborata da importanti organizzazioni rabbiniche per fare il punto sulle relazioni cattolico-ebraiche. (g.s.)


Benedetto XVI
in dialogo con il rabbino Arie Folger
Ebrei e cristiani
Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo 2019
pp. 146 – 15,00 euro

 

Ti interessa questo libro? Acquistalo qui

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora