Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Gennaio 2016


Burigana: Papa Francesco alla sinagoga di Roma per riaffermare un’amicizia
Carlo Giorgi

Burigana: Papa Francesco alla sinagoga di Roma per riaffermare un’amicizia

«La visita di Papa Francesco alla sinagoga di Roma ha un significato del tutto particolare perché si colloca nel Giubileo straordinario della Misericordia, nel quale è centrale la dimensione del chiedere perdono e del costruire una cultura dell’accoglienza», Riccardo Burigana, direttore del Centro studi per l’ecumenismo in Italia non ha dubbi sull’importanza dell'appuntamento, in programma per domenica 17 gennaio.

San Francesco ebreo? Le origini di un mito
padre Pietro Messa ofm *

San Francesco ebreo? Le origini di un mito

Domenica prossima, 17 gennaio, il Papa si recherà in visita alla sinagoga di Roma. Giorni fa il rabbino capo Riccardo Di Segni ha raccontato che nei diversi contatti e incontri avuti con il Pontefice gli è capitato anche di parlare di san Francesco e delle sue presunte origini ebraiche. Si tratta, in realtà, di un mito. Un esperto, il francescano Pietro Messa, ci spiega come è nato.

A Istanbul l’Isis fa strage fra i turisti
Giuseppe Caffulli

A Istanbul l’Isis fa strage fra i turisti

La Turchia è ancora sotto choc per l’attentato che ieri ha sconvolto il centro storico e ha ucciso 10 turisti tedeschi. Stessa nazionalità per la maggior parte dei feriti, una decina in tutto. La polizia turca ha scatenato una caccia all’uomo in grande stile per arrestare eventuali complici e ha fermato, tra gli altri, tre russi sospettati di avere legami con l'Isis.

Laura Silvia Battaglia

La città di Aden, esempio di resilienza

È stata teatro degli scontri più efferati della guerra civile ancora in corso ed è il centro urbano yemenita, adesso liberato dalle forze lealiste del presidente Hadi, che è maggiormente minacciato dagli uomini del sedicente Stato Islamico (Isis): recentissimo l’attentato al governatore della città e alla sua scorta. Ma Aden è una città che non si arrende...

di Elisa Ferrero

Un conto salato per i Mubarak e guai in vista per il «giudice giustiziere»

Due interessanti notizie di carattere giudiziario sono passate quasi in sordina, quest’ultima settimana in Egitto. La prima riguarda Hosni Mubarak, l’ex dittatore ormai dimenticato, e la seconda il giudice Nagy Shehata, il principale responsabile delle condanne a morte di massa di centinaia di islamisti che avevano suscitato lo sdegno mondiale.

Iran e Arabia Saudita, 2016 alba tragica
Elisa Pinna

Iran e Arabia Saudita, 2016 alba tragica

Anche in un Medio Oriente abituato ormai a tutto, l’improvvisa escalation muscolare tra sauditi e iraniani a inizio 2016 mette paura. Non solo per il possibile inasprimento dei conflitti in corso in Siria, in Iraq e in Yemen – dove Riyadh e Teheran già si combattono usando i rispettivi alleati – ma per l’eventualità di una resa dei conti diretta tra le due potenze regionali.

Giorgio Bernardelli

Insediamenti, l’avanzata inarrestabile

Può cascare il mondo in Medio Oriente, possono scoppiare intifade con forme sempre nuove, possono raffreddarsi o rinsaldarsi i rapporti con Washington, ma c’è una cosa che non muta: la quotidianità dell’avanzata degli insediamenti ebraici in Cisgiordania. Tre esempi tratti dai giornali israeliani di questi giorni.

Una pausa caffè per lo Yemen in guerra
Laura Silvia Battaglia

Una pausa caffè per lo Yemen in guerra

Il caffè salverà lo Yemen. È quello che in parecchi pensano e che in molti auspicano. L’iniziativa per promuovere il caffè yemenita come simbolo di pace è stata lanciata nelle ultime settimane a Sanaa, in parallelo con il recentissimo (ma non ancora giunto a buon fine) processo di pace di Ginevra che in molti continuano a sperare possa porre fine al conflitto civile.

Padre Dhiya Azziz è di nuovo libero
Terrasanta.net

Padre Dhiya Azziz è di nuovo libero

La Custodia di Terra Santa informa che padre Dhiya Azziz, frate della Custodia di Terra Santa, parroco del villaggio siriano di Yacoubieh, rapito il 23 dicembre scorso in Siria, è stato liberato e sta bene. Non si conoscono al momento dettagli sui 12 giorni di prigionia che ha dovuto affrontare, quale fazione armata lo abbia preso in ostaggio, dove e come sia stato nascosto. Quello che si sa, però, è che è libero e in buone condizioni di salute.

È in arrivo l’Eco di gennaio-febbraio 2016
Terrasanta.net

È in arrivo l’Eco di gennaio-febbraio 2016

Sta per essere distribuito il numero di gennaio-febbraio 2016 di Eco di Terrasanta, il nostro periodico di 16 pagine in formato tabloid. I lettori di Terrasanta.net, come di consueto, possono accedere a una selezione in formato elettronico degli articoli pubblicati su carta. Affacciati anche tu alla sezione di questo sito dedicata all'Eco.

Gli amici di Lolek
Gian Franco Svidercoschi

Gli amici di Lolek

Guida letteraria del gusto

Guida letteraria del gusto

Pagine enogastronomiche dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
I segreti della Natura
Manuela Mariani

I segreti della Natura

Storie in rima di piante e animali