Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Febbraio 2015


La Chiesa copta considera martiri i 21 uomini uccisi in Libia
fra Mamdouh Chehab ofm

La Chiesa copta considera martiri i 21 uomini uccisi in Libia

Il popolo copto ed egiziano è stravolto per il massacro – firmato dallo Stato Islamico – di 21 lavoratori cristiani emigrati in Libia. Le reazioni sono molteplici: da quelle del presidente della repubblica a quelle dei cittadini su Internet. Intanto la Chiesa copta ha deciso di inserire nell'elenco dei suoi martiri queste nuove vittime. Anche noi vogliamo ricordarle per nome.

Le alture del Golan nuova frontiera dello scontro tra sunniti e sciiti
Giuseppe Caffulli

Le alture del Golan nuova frontiera dello scontro tra sunniti e sciiti

Nella striscia delle alture del Golan che si incuneano tra Siria e Libano si sta giocando una delle partite più delicate a livello planetario. A metà dicembre si sono registrati nuovi spostamenti di truppe del Califfato, che premono nell’area di Quneitra, a ridosso della zona controllata da Israele. A contrastarle c'è una presenza militare sciita sotto la regia di Hezbollah.

Hotline, tra il rifiuto e l’accoglienza
Luca Balduzzi

Hotline, tra il rifiuto e l’accoglienza

La gestione del flusso degli immigrati che provengono dall’Africa non è una questione che interessa esclusivamente le coste dell’Italia e del Vecchio Continente. Lo sanno molto bene Sigal Rozen, gli altri dieci dipendenti e i volontari di Hotline for Refugees and Migrants organizzazione non governativa israeliana che offre assistenza a profughi e richiedenti asilo. Al loro lavoro la regista Silvina Lansdsmann ha dedicato un documentario, presentato al Berlino Film Festival 2015.

Il gas sottomarino nel Mediterraneo orientale e gli interessi strategici in gioco
Francesco Pistocchini

Il gas sottomarino nel Mediterraneo orientale e gli interessi strategici in gioco

Nello scenario tormentato del Medio Oriente c’è un nuovo protagonista, ancora poco conosciuto: il gas. Un giacimento scoperto nel 2010, e dal biblico nome di Leviathan, si estende in una zona di mare tra Cipro, Libano, Israele e Gaza, e promette di essere uno dei più grandi del mondo. Ma mille diatribe economiche e politiche ne ostacolano lo sfruttamento.

di Elisa Ferrero

La resistenza colorata dei giovani rivoluzionari dietro le sbarre

Le carceri egiziane ospitano circa ventimila prigionieri politici. Molti di loro sono stati arrestati con l’accusa di aver partecipato a manifestazioni non autorizzate, in base alla legge anti-proteste del 2013. Nemmeno la prigione, però, riesce a zittire la protesta, ora trasformatasi in resistenza, di una generazione di giovani laici in lotta per il proprio futuro...

Il museo della Torre di Davide diventa digitale
Franciscan Media Center

Il museo della Torre di Davide diventa digitale

Godere dal vivo del panorama mozzafiato su Gerusalemme e, con l’aiuto del tablet, identificare ogni monumento per ottenere informazioni. È solo una – forse la più interessante – delle proposte di TODigital, il progetto che apre al digitale la Torre di Davide, il museo, che vuole ripercorrere la storia di Gerusalemme attraverso scavi archeologici, ricostruzioni e mostre temporanee.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Guida letteraria di montagna
Anna Maria Foli

Guida letteraria di montagna

Pagine di altura dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
Vita di Saulo
Frédéric Manns

Vita di Saulo

Parole d’amore
Rabindranath Tagore

Parole d’amore

Il geroglifico elementare
Alberto Elli

Il geroglifico elementare

Storia, mistero e fascino della madre di tutte le scritture