Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Dicembre 2014

Giuseppe Caffulli

Nuovi fondi per l’assistenza ai profughi siriani da parte del Pam

Di tanto in tanto, pur nella gravità della situazione del Medio Oriente, fa piacere segnalare qualche buona notizia. Il Programma alimentare mondiale (Pam) ha annunciato a metà dicembre il totale delle donazioni ricevute dai governi a favore della ripresa dell’assistenza alimentare a 1 milione e 700 mila profughi siriani: 88,4 milioni di dollari, ben oltre i 64 milioni necessari a finanziare per dicembre il programma per rifugiati non residenti nei campi profughi.

Catastrofe ecologica nel sud di Israele
Terrasanta.net

Catastrofe ecologica nel sud di Israele

«Abbiamo a che fare con una delle più gravi catastrofi ecologiche della storia di Israele». Parola del ministro dell’Ambiente, Guy Samet, dopo l’incidente avvenuto il 3 dicembre scorso nel sud del Paese, quando un oleodotto è esploso non lontano da Eilat, spargendo per decine di chilometri tra i 4 e i 5 milioni di litri di petrolio.

Ermanno Olmi: La mia Terra promessa
Terrasanta.net

Ermanno Olmi: La mia Terra promessa

«Prima di arrivare all’arcobaleno della mia vita, mi piacerebbe andare, chi lo sa, una volta, a vedere quei luoghi…». Allude alla Terra Santa, l’83 enne Ermanno Olmi, intervistato da Carlo Giorgi. Il dialogo con il celebre regista è pubblicato nel numero di novembre-dicembre 2014 del bimestrale Terrasanta. Ne proponiamo alcuni passaggi ai lettori di Terrasanta.net.

Francesco Pistocchini

Nel mondo 250 milioni di spose bambine, molte le mediorientali

Il problema dei matrimoni forzati di bambine e ragazze minorenni è più che mai di attualità. Le ultime stime dell’Unicef parlano di circa 250 milioni di donne che sono state costrette a sposarsi prima di avere compiuto 15 anni. Il fenomeno attraversa regioni molto diverse ed è assai diffuso anche in molti Paesi del Medio Oriente.

Da Roma per la Terra Santa solidarietà sul pentagramma
Carlo Giorgi

Da Roma per la Terra Santa solidarietà sul pentagramma

Dall’incontro tra Nelly, un’anziana signora di Betlemme, e Ruggiero, musicista dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, nasce l’idea di in ciclo di concerti per aiutare i cristiani, soprattutto i poveri e i perseguitati, della Terra Santa. Domani 11 dicembre si celebra il quinto, nella parrocchia di San Giovanni Battista de la Salle a Roma (Eur).

Dai vescovi cattolici di Terra Santa un nuovo appello per Cremisan
Terrasanta.net

Dai vescovi cattolici di Terra Santa un nuovo appello per Cremisan

È un estremo campanello d’allarme il comunicato che l’Assemblea degli ordinari cattolici di Terra Santa (Aocts) ha emesso venerdì scorso, 5 dicembre, sul caso Cremisan. «Sia resa giustizia alla Valle di Cremisan», scrivono i capi religiosi delle comunità cattoliche «e si fermi la costruzione del muro di separazione, che è contro il diritto internazionale».

Franciscan Media Center

Video – Si è aperta a Betlemme la lunga stagione natalizia

Pomeriggio di festa, quello di sabato 6 dicembre a Betlemme. A pochi passi dalla basilica della Natività sono state accese le luminarie del grande albero di Natale. Alla cerimonia, affollata di famiglie, hanno partecipato autorità religiose delle Chiese ortodosse e cattolica, tra le quali, quest’anno, anche il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia – Città della Pieve.

Burigana: Il viaggio del Papa in Turchia ha ridato slancio al dialogo
Carlo Giorgi

Burigana: Il viaggio del Papa in Turchia ha ridato slancio al dialogo

«Nel dialogo tra le Chiese ormai siamo su una strada di unità da cui non si può tornare indietro. E rispetto all’Islam sono sempre più chiare le battaglie comuni su cui cercare alleanze con il mondo musulmano». Riccardo Burigana, docente di Storia ecumenica della Chiesa presso l’Istituto di studi ecumenici di Venezia, traccia un bilancio positivo del recente pellegrinaggio di Papa Francesco in Turchia.

A Gerusalemme mobilitazione per la scuola di <i>Hand in Hand</i> sotto attacco
Terrasanta.net

A Gerusalemme mobilitazione per la scuola di Hand in Hand sotto attacco

Nella serata di sabato scorso, 29 novembre, mani anonime hanno preso di mira l'edificio di una scuola del Centro Hand in Hand a Gerusalemme. Due aule dell'istituto che promuove un'istruzione bilingue - in arabo ed ebraico - sono state incendiate. L'attacco ha suscitato nei giorni scorsi numerose manifestazioni di solidarietà.

di Giorgio Bernardelli

È crisi politica. Israele va alle urne

Fermi tutti, si va alle elezioni. Israele si avvia ancora una volta al rito del voto anticipato, dopo che ieri il primo ministro Benjamin Netanyahu ha licenziato Yair Lapid e Tzipi Livni, i due ministri moderati della sua coalizione. Ora il premier punta a ottenere un ampio consenso dagli elettori, che saranno chiamati alle urne il 17 marzo 2015.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
La notte di Natale
Papa Francesco

La notte di Natale

Il buon augurio del presepe
La città della speranza
Lesław Daniel Chrupcała

La città della speranza

Incontrare Gerusalemme