Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Un’altra chiesa ortodossa nel sito del battesimo di Gesù

Terrasanta.net
2 febbraio 2011
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
Un’altra chiesa ortodossa nel sito del battesimo di Gesù
La piccola chiesa ortodossa che già sorge sulla riva giordana del fiume Giordano. (foto S. Lee)

In Giordania una nuova chiesa sorgerà presto a Betania Oltre il Giordano. Nestorio Mansour, archimandrita dell'arcidiocesi di Amman della Chiesa greco-ortodossa, ha annunciato che la nuova chiesa, intitolata a Sant'Elia, verrà costruita per soddisfare il numero crescente di pellegrini.


(Milano/g.c.) – In Giordania una nuova chiesa sorgerà presto a Betania Oltre il Giordano, uno dei siti indicati come probabili per il battesimo di Gesù. Secondo il Jordan Times infatti, Nestorio Mansour, archimandrita dell’arcidiocesi di Amman della Chiesa greco-ortodossa, ha annunciato che una nuova chiesa intitolata a Sant’Elia verrà costruita per soddisfare il sempre maggior numero di pellegrini che si recano a Betania.

Secondo Dia Madani, direttore della commissione istituita dal governo per gestire il sito del Battesimo, dall’inizio di Gennaio sono stati tra i 20 e i 22 mila i pellegrini che hanno visitato l’area.

La costruzione della chiesa greco-ortodossa, ha spiegato l’archimandrita Mansour, rientra in un progetto di 3 milioni di euro per cui è già stato costruito un monastero (dove si stabiliranno presto alcuni monaci) e un giardino. Il progetto comprende anche una biblioteca, un museo e uno spazio aperto che può ospitare fino a mille fedeli per cerimonie particolari previste dalla liturgia ortodossa, come la Teofania – solennità ortodossa analoga all’Epifania cattolica che, però, pone al centro proprio il battesimo di Gesù – celebrata lo scorso 21 gennaio.

Secondo i responsabili ortodossi di Giordania, sono stati almeno 5 mila i fedeli giunti sulla sponda giordana del sito del Battesimo per la solennità.

Il governo giordano da tempo mostra una particolare attenzione alle esigenze dei pellegrini cristiani. Nel maggio 2009 Benedetto XVI, in pellegrinaggio in Terra Santa, si recò a Betania per celebrare una commemorazione del battesimo di Gesù. In quell’occasione, accompagnato dallo stesso sovrano Abdallah e da diverse personalità giordane, il Pontefice pose la prima pietra di due grandi chiese cattoliche, una di rito latino e una di rito melchita. La prima una volta costruita, potrà contare su un grande cortile capace di accogliere fino a 8 mila fedeli.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
La tempesta
William Shakespeare

La tempesta

Una fiaba raccontata da Charles e Mary Lamb
Pensa scrivi vivi
Sonia Scarpante

Pensa scrivi vivi

Il potere della scrittura terapeutica
Guida letteraria del mare

Guida letteraria del mare

Pagine naviganti dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
Il tesoro di Francesco
Massimo Fusarelli

Il tesoro di Francesco