Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Video – Cronache dalla Terra Santa (25-31 maggio 2009)

29/05/2009  |  Gerusalemme
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
https://www.youtube.com/embed/6XvD0

Sono tre, questa volta, i filmati delle cronache della Terra Santa. Il primo dà conto delle speciali veglie di preghiera per la pace promosse in Terra Santa da gruppi di pellegrini giunti da varie parti del mondo. Il secondo servizio illustra la mostra allestita presso la curia della Custodia di Terra Santa: una riproduzione in scala della Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto a Padova. Infine le telecamere hanno seguito l'ordinazione diaconale di nove frati della Custodia, avvenuta il 23 maggio scorso nella chiesa conventuale di San Salvatore a Gerusalemme.


Sono tre, questa volta, i filmati delle cronache della Terra Santa. Il primo dà conto delle speciali veglie di preghiera per la pace promosse in Terra Santa da gruppi di pellegrini giunti da varie parti del mondo. Il secondo servizio illustra la mostra allestita presso la curia della Custodia di Terra Santa: una riproduzione in scala della Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto a Padova. Infine la notizia dell’ordinazione diaconale di nove frati della Custodia avvenuta il 23 maggio scorso nella chiesa di San Salvatore a Gerusalemme.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell’esperienza umana in Gesù di Nazaret.

Vai alla pagina
dell'Ufficio pellegrinaggi
Newsletter

Ricevi i nostri aggiornamenti

Iscriviti
Finalmente libera!
Asia Naurīn Bibi, Anne-Isabelle Tollet

Finalmente libera!

I bambini non perdonano
Vanessa Niri

I bambini non perdonano

Che fine ha fatto l’infanzia al tempo del coronavirus?
Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici
Fabio Pizzul

Perché la politica non ha più bisogno dei cattolici

La democrazia dopo il Covid-19