Terrasanta.net - Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia.
Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia
Viaggi che «donano la vista ai ciechi»: sono i pellegrinaggi di giustizia e i campi di lavoro. Vacanze particolari che ci fanno conoscere la realtà spesso nascosta della Terra Santa.

A braccia ed occhi aperti

Carlo Giorgi
17 giugno 2008
email whatsapp whatsapp facebook twitter versione stampabile
A braccia ed occhi aperti
Foto di gruppo con mons. Michel Sabbah al patriarcato latino di Gerusalemme per questi partecipanti a un pellegrinaggio di giustizia organizzato da Pax Christi.

Maniche rimboccate e occhi aperti. È la caratteristica di una particolare schiera di viaggiatori in Terra Santa: i partecipanti ai «campi di lavoro» e ai «viaggi di conoscenza»; viaggiatori che si ispirano ai principi del «turismo responsabile» e privilegiano l’aiuto materiale e l’incontro con le persone rispetto alla visita, comunque immancabile, ai santuari della cristianità.

«La cosa sempre più necessaria è di visitare la Terra Santa evitando una visione distorta della realtà – spiega Giulia Ceccutti, di Pax Christi, associazione che organizza diversi campi di lavoro in Israele e Palestina -. Come pellegrino, passare il check point di Betlemme è diverso se lo fai viaggiando su un pullman o spostandoti a piedi; nel primo caso il passaggio è a misura di turista, veloce e indolore come una pausa in autogrill; nel secondo caso invece aspetti in coda insieme ai palestinesi e puoi renderti conto dei disagi che vive la gente comune; e capisci meglio la Terra del Santo».

Pax Christi organizza due campi di lavoro e un «pellegrinaggio di giustizia» che si svolge dal 15 al 22 agosto: «Al gruppo, composto al massimo da 25 persone, proponiamo di incontrare il vangelo incarnato – spiega Giulia -: visitiamo la parrocchia di padre Raed a Taybeh, villaggio da cui i cristiani se non c’è un lavoro se ne vanno; a Nord, il villaggio arabo-israeliano di Fassouta; a Ramallah, la cooperativa di donne cristiane che lavora producendo ricami e la scuola di musica Al Kamadjati («Il violinista»), fondata per dare ai bambini un’alternativa alla violenza. In Italia gli procuriamo gli strumenti che portiamo d’estate: ogni viaggiatore parte con un violino, una tromba, un violoncello. Tanto che in aeroporto sembriamo un’orchestra».

Anche Viaggi Solidali, agenzia torinese propone un campo di lavoro «musicale» in Palestina, dal 2 all’11 luglio: i partecipanti saranno coinvolti nella gestione dei campi estivi di musica presso l‘Edward Said National Conservatory of Music di Ramallah.

L’Ipsia, Istituto pace sviluppo e innovazione Acli, propone due campi di lavoro ad Al Khasf, piccolo centro vicino a Betlemme: «Aiuteremo nell’animazione con i più piccoli – spiega Silvia Maraone di Ispia – in collaborazione con il Psa, Palestinian Friend­ ship Association».

Tra le associazioni che propongono campi di lavoro, da segnalare è la Yap, Youth Action for Peace Italia che propone tra luglio e agosto tre campi di lavoro in Israele, a Baladna (in Galilea), e quattro in Palestina, tra Jenin, Gerusalemme e Betlemme.

Anche l’Associazione per la pace, dal 25 luglio al primo d’agosto, organizza un viaggio di conoscenza tra Israele e Palestina, con obiettivo di incontrare le associazioni dei pacifisti di entrambi gli schieramenti. Guida l’europarlamentare Luisa Morgantini (per info e-mail: luisa.morgantini@europarl.europa.eu).

Come ricevere l'Eco

Il tabloid Eco di Terrasanta viene spedito a tutti coloro che sono interessati ai Luoghi Santi e che inviano un’offerta, o fanno una donazione, a favore delle opere della Custodia di Terra Santa.

Maggiori informazioni
Sfoglia l'Eco

Se non hai mai avuto modo di leggere Eco di Terrasanta, ti diamo la possibilità di sfogliare un numero del 2019.
Buona lettura!

Clicca qui
Sostienici

Terrasanta.net conta anche sul tuo aiuto

Dona ora
Mille e un Marocco
Letizia Gardin

Mille e un Marocco

Mangia Viaggia Ama nel Paese più colorato del mondo
Il cantico della felicità
Khalil Gibran

Il cantico della felicità

Caleidoscopio sulla pace del cuore
Chiamati a libertà
Silvano Fausti

Chiamati a libertà

L'ultima parola di un profeta del nostro tempo
Guida letteraria del mondo

Guida letteraria del mondo

Pagine di viaggio dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine