Storie, attualità e archeologia dal Medio Oriente e dal mondo della Bibbia

Febbraio 2008


Israele. Generali in congedo contro i<i> check point</i>
Milano, 18/02/2008

Israele. Generali in congedo contro i check point

I check-point e i blocchi stradali in Cisgiordania indeboliscono il processo di pace. Lo sostengono 12 generali in congedo dell'esercito israeliano, in una lettera indirizzata mercoledì 13 febbraio, a Ehud Barak, ministro della Difesa di Israele.  «L'umiliazione e l'odio che i blocchi stradali producono spingono i palestinesi ad appoggiare i gruppi militari e unirsi ad Hamas», afferma Shlomo Brom, uno dei firmatari della lettera.

La Giordania sull’orlo di una grave crisi economica
Milano, 15/02/2008

La Giordania sull’orlo di una grave crisi economica

Oltre la metà dei 5 milioni e mezzo di cittadini giordani potrebbe in pochi mesi scivolare in una situazione di grave povertà. Infatti il governo di Amman ha annunciato un immediato aumento del prezzo del carburante fino a una punta massima del 76 per cento. Gli aumenti, in diversa misura, coinvolgono anche i vari tipi di benzina. Rimane calmierato invece il prezzo del gas in bombola, per consentire alla popolazione di affrontare il freddo del periodo invernale. Alcuni commentatori giordani hanno previsto che così i poveri estremi (attualmente il 30 per cento della popolazione) potrebbero raddoppiare; e al contempo potrebbe peggiorare anche il livello della criminalità.

Il Libano governato dal vuoto
Beirut, 14/02/2008

Il Libano governato dal vuoto

Un Libano più lacerato che mai non riesce a darsi un presidente. L'elezione è stata rinviata oltre una decina di volte dal novembre scorso e riscadenziata per il 26 febbraio prossimo. Benché vi sia un diffuso consenso sulla persona del comandante in capo dell'esercito, il generale Michel Sleimane, maggioranza e opposizione continuano a essere in disaccordo sul meccanismo legale da mettere in atto per insediarlo nel palazzo presidenziale di Baabda. E sugli intricati equilibri politici interni pesano le ingerenze di altre potenze.

Milano, 13/02/2008

Gli arabi di Galilea

La questione degli arabi cittadini di Israele si fa sempre più calda. Attualmente sono il 20 per cento della popolazione. Ma con gli attuali trend demografici questa percentuale è destinata a salire. E - gioco forza - è una presenza sempre più difficile da coniugare con l'idea di Israele come Stato ebraico. Due notizie interessanti tratte dai giornali di questi giorni ci mostrano come il nervo si faccia ogni giorno che passa più scoperto.

Pessimisti sul dopo Annapolis
Milano, 13/02/2008

Pessimisti sul dopo Annapolis

Quali sono le reali prospettive di pace in Medio Oriente, dopo la conferenza di Annapolis dove Ehud Olmert, Mahmoud Abbas e George W. Bush hanno promesso di fermare le armi con un accordo forte entro la fine del 2008? Con una vena di pessimismo ne hanno discusso ieri sera, presso la sede milanese delle Edizioni Terra Santa, il giornalista Ugo Tramballi, inviato speciale de Il Sole 24 Ore in Israele e Palestina, e don Nandino Capovilla, referente per Pax Christi Italia per la campagna Ponti e non muri

Milano, 12/02/2008

Terra Santa 2008: l’anno della pace?


Lo scorso novembre, alla conferenza di Annapolis (Usa), il primo ministro israeliano Ehud Olmert e il presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas hanno dichiarato congiuntamente di voler fare «ogni sforzo per raggiungere un accordo prima della fine del 2008». Un accordo storico per la nascita di uno Stato autonomo palestinese di fianco ad Israele. L'obbiettivo è possibile?

Pellegrinaggio Fiac, una traccia indelebile
Roma, 12/02/2008

Pellegrinaggio Fiac, una traccia indelebile

Venivano dai quattro angoli della Terra i giovani che dal 28 dicembre al 6 gennaio scorsi hanno formato un gruppo eterogeneo di 150 persone partite insieme da Roma alla volta della Terra Santa per un pellegrinaggio promosso dal Forum internazionale di Azione Cattolica (Fiac). Volevano celebrare in modo speciale il quarantesimo anniversario dell'istituzione della Giornata mondiale per la pace, lanciata da Papa Paolo VI nel 1968. Ora che le emozioni di quel viaggio hanno avuto modo di decantare abbiamo chiesto a uno dei pellegrini italiani, Simone Esposito, vicepresidente nazionale dell'Ac di tracciare un breve bilancio dell'esperienza.

La Banca Mondiale: riqualificare l’istruzione in Medio Oriente
Milano, 11/02/2008

La Banca Mondiale: riqualificare l’istruzione in Medio Oriente

Serve una riforma dell'istruzione nei Paesi arabi del Medio Oriente e del Nord Africa che rischiano di rimanere indietro nella crescita economica rispetto alle altre aree del mondo in via di sviluppo. Lo sostiene un recente rapporto diffuso dalla Banca Mondiale che ha analizzato, dal punto di vista della globalizzazione, l'impatto degli investimenti per l'educazione nella regione araba.

Quando Gesù ci ha fatto conoscere il Padre
suor Chiara Beatrice

Quando Gesù ci ha fatto conoscere il Padre

«Signore, insegnaci a pregare». Alla domanda posta da uno dei discepoli, viene offerta la preghiera universale per eccellenza: il Padre nostro.

Gli amici di Lolek
Gian Franco Svidercoschi

Gli amici di Lolek

Guida letteraria del gusto

Guida letteraria del gusto

Pagine enogastronomiche dai più grandi scrittori d'ogni tempo e latitudine
I segreti della Natura
Manuela Mariani

I segreti della Natura

Storie in rima di piante e animali