Siria, l'arma spuntata dell'embargo

Gli Usa studiano nuove sanzioni contro la Siria. Eppure è certo: l’embargo non muterà la situazione, non punirà Assad, non avrà alcun benefico effetto sui civili e non affretterà la pace.

Dei morti di Mosul importa a pochi

In Iraq è in corso da mesi la battaglia per sloggiare i terroristi dello Stato islamico da Mosul. La fine dei combattimenti non sembra vicina e intanto le vittime civili sono centinaia. Largamente ignorate.

Libia, l'inferno dei migranti

Ci sono centri di detenzione dei migranti in Libia che dovrebbero frenare le partenze verso l'Europa. In realtà li gestiscono i trafficanti di essere umani, come anticamera dei barconi. Ora anche l'Italia rischia di foraggiarli.

Panico in Arabia Saudita: arrivano le tasse

Potrà sembrare incredibile ma anche la prospera economia saudita è entrata in crisi. E il governo di Riyadh mette mano alla leva fiscale, a spese dei cittadini e dei milioni di lavoratori stranieri.

Droghe leggere in Tunisia, riabilitare senza carcere

Nel Paese nord-africano si dibatte su come contrastare l'uso di stupefacenti. Le leggi vigenti - retaggio di un regime dispotico - mandano in carcere anche per uno spinello. Secondo molti così è troppo.

Se la ragionevolezza è latitante

Uno Stato o due Stati? Per il nuovo presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, una soluzione vale l'altra per la pace in Terra Santa. Ma siamo sicuri che sia proprio così?