Film, mostre ecc.

Artisti italiani in Terra Santa. Una mostra


 Terrasanta.net |  17 dicembre 2016

La locandina della mostra.

Si inaugura questo pomeriggio, 17 dicembre, a Montevarchi (Arezzo) una mostra dal titolo «Arte sacra contemporanea. Bozzetti e documenti inediti di opere italiane nelle chiese di Terra Santa».


(g.s.) - Si inaugura questo pomeriggio, 17 dicembre, a Montevarchi (Arezzo) una mostra dal titolo Arte sacra contemporanea. Bozzetti e documenti inediti di opere italiane nelle chiese di Terra Santa. L’iniziativa si deve al Comune di Montevarchi e al locale museo civico Il Cassero, istituzione dedicata alla scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento, ed è curata da Alfonso Panzetta e Gianluca Monicolini. La mostra sarà aperta al pubblico dal 18 dicembre al 22 gennaio 2017.

L’amministrazione e il museo di Montevarchi hanno preso parte a un progetto internazionale per il restauro e la valorizzazione della farmacia dell’antica farmacia della Custodia di Terra Santa. Da quella collaborazione è anche emersa la consapevolezza che numerosi artisti italiani del Novecento hanno lavorato per la Terra Santa. Sono nomi più o meno noti al grande pubblico. Dalle ricerche svolte negli archivi di istituzioni religiose (prime fra tutte proprio la comunità dei frati minori di Terra Santa), ma anche di altri enti e di artisti sono emersi i contributi di personalità come Duilio Cambellotti, Aurelio Mistruzzi, Vittorio Grassi, Giulio Bargellini, Mario Barberis, Domenico Mastroianni, Salvatore Fiume, Felice Tosalli, Alberto Gerardi, Angelo Biancini e Giovanni Dragoni.

Artisti che si innestano, a loro volta, sul lavoro di altri che li hanno preceduti in Terra Santa nei secoli immediatamente precedenti al Novecento. Anche qui occorre fare qualche nome: i rinascimentali Domenico Portigiani ed Andrea Del Sarto; i pittori barocchi napoletani Paolo De Matteis e Francesco De Mura; Giovanni Ferrari detto “il Torretti”, maestro di Antonio Canova; gli scultori ottocenteschi Scipione Tadolini e Domenico Costantino, il maestro della cartapesta leccese Salvatore Sacquegna, gli affresca tori novecenteschi Angelo Della Torre, Cesare Vagarini e Ferdinando Manetti.

Spiccano anche altre personalità che sono presenti con loro opere: Biagio Biagetti, primo direttore dei Musei Vaticani o il museografo pisano Pietro D’Achiardi che riorganizzò nei primi anni del Ventesimo secolo la Pinacoteca Vaticana.

In occasione dell’inaugurazione della mostra di Montevarchi è stata presentata la guida, a cura di Alfonso Panzetta e Gianluca Monicolini, Gli artisti italiani in Terra Santa. Percorsi ed itinerari di arte contemporanea italiana nei Luoghi Sacri.

La mostra è invece accompagnata da un catalogo scientifico, edito da Aska Edizioni e curato sempre da Alfonso Panzetta e Gianluca Monicolini.

---

Per informazioni sull’indirizzo e gli orari di apertura della mostra: www.ilcasseroperlascultura.it

Dalla guerra santa all'incontro

Islam e cristianità, Occidente e Oriente, guerra santa e dialogo. Un nuovo lavoro del Teatro de Gli Incamminati prova a interpretare i nostri giorni alla luce dell'incontro di Damietta del 1219.

Nasrallah e il compito del poeta

A tu per tu con Ibrahim Nasrallah, scrittore palestinese che negli anni ha arricchito la poetica e la letteratura araba con una produzione corposa e profonda: 19 romanzi e 17 raccolte di poesie.

Visite 2.0 al Terra Sancta Museum

Da febbraio 2019 è disponibile una nuova App in più lingue per i visitatori del Terra Sancta Museum a Gerusalemme. La si può scaricare gratuitamente sul proprio cellulare e poi lasciarsi guidare.

In Terra Santa coi francescani

Recarsi in Terra Santa è toccare con mano i luoghi in cui il Verbo di Dio è entrato nell'esperienza umana in Gesù di Nazaret. I frati minori della Custodia promuovono i pellegrinaggi con l'apposito Ufficio di Roma.