DOSSIER

La Sacra Famiglia sulle rive del Nilo


di Alberto Elli |  novembre-dicembre 2017

Riposo durante la fuga in Egitto, Murillo, 1667 (Museo dell'Ermitage - San Pietroburgo)

Quali sono le fonti della tradizione che narra il pellegrinare di Giuseppe, la Vergine Maria e il bambino Gesù in Egitto? E quali le tappe di quel viaggio?


Ce ne parla il Vangelo di Matteo, seppur brevemente, con un linguaggio semplice: «Essi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: “Alzati, prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto, e resta là finché non ti avvertirò, perché Erode sta cercando il bambino per ucciderlo”. Giuseppe, destatosi, prese con sé il bambino e sua madre nella notte e fuggì in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: “Dall’Egitto ho chiamato il mio figlio”» (Mt 2, 13-15).

Questo episodio evangelico, noto appunto come «fuga in Egitto» è di centrale importanza nella tradizione della Chiesa copta, che vi legge una vera e propria predilezione per il Paese delle Piramidi. Ma quali sono le fonti e le origini di questa tradizione? E quali sono i luoghi che, ancora oggi, raccontano della permanenza della Sacra Famiglia lungo le sponde del Nilo?

---

(Queste poche righe non sono che l'Introduzione al Dossier di 16 pagine pubblicato in Terrasanta su carta)

Nel numero di novembre-dicembre 2017

Il sommario dei temi toccati nel numero di novembre-dicembre 2017 di Terrasanta su carta. Tutti i contenuti, dalla prima all’ultima pagina, ordinati per sezioni. Buona lettura!

La terza via di Kobane

In quello che i curdi siriani chiamano Rojava, si cerca di portare avanti la costruzione di una società più giusta oltre a una graduale riconquista della propria identità.

Il Tempio e il mistero della «pietra nuda»

La maggior parte delle nostre conoscenze circa l’antico Tempio ebraico derivano più dalle fonti letterarie che non dall’archeologia.